26 Maggio 2020

Il datore risarcisce il danno al lavoratore se revoca le ferie alla vigilia delle vacanze

Scatta lo straining perchè alla vigilia delle vacanze il datore revoca al lavoratore le ferie concesse da tempo. La gestione del rapporto, infatti, si rileva contraria ai principi di correttezza e buona fede, mentre il dipendente viene sottoposto a condizioni lavorative stressogene.

Risultato?

Il datore di lavoro deve risarcire il dipendente per il danno patrimoniale e non patrimoniale.

Da una parte il lavoratore è costretto a disdire la prenotazione, dall’altra va risarcita la componente esistenziale perchè risulta frustrato il diritto del prestatore d’opera a godere di un periodo di pausa per recuperare le energie.

Così è stato deciso dal Tribunale di Vibo Valentia con sentenza n. 197/19

Fonte Cassazione.net


Recensioni Studilegali.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.